Gli oli essenziali possono aiutare a ridurre l'ipertensione?

Gli oli essenziali sono spesso usati come rimedio per la pressione alta o ipertensione. Tuttavia, in realtà ci sono poche prove che gli oli essenziali possano ridurre la pressione sanguigna.

È importante non fare completamente affidamento sugli oli essenziali come rimedio, poiché l'ipertensione non trattata può provocare infarti o ictus. È importante parlare con un medico prima di includere oli essenziali nel piano di trattamento.

In questo articolo, esamineremo gli oli essenziali che hanno prove che suggeriscono che possono aiutare le persone a gestire l'ipertensione, oltre a come usarli in modo sicuro e tutti i rischi che sono coinvolti.




Oli da usare

Le persone che usano oli essenziali per la pressione alta spesso raccomandano:

Bergamotto

Un piccolo studio ha utilizzato i dati di 52 partecipanti per esaminare se l'inalazione di una miscela di olio contenente bergamotto ha contribuito a ridurre l'ipertensione. La miscela includeva anche lavanda e ylang-ylang. I risultati dello studio hanno concluso che gli oli possono aiutare a ridurre la pressione alta.

Citronella

La citronella, sebbene generalmente usata come repellente per insetti, può anche favorire la salute del cuore. Un piccolo studio del 2012 ha rivelato che l'inalazione di vapori di citronella può ridurre significativamente la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e la frequenza respiratoria.

Salvia sclarea

Uno  studio del 2013 ha coinvolto 34 partecipanti donne che soffrivano di incontinenza urinaria. L'olio di salvia sclarea è stato utilizzato per ridurre la frequenza cardiaca dei partecipanti durante l'esame urodinamico e i risultati hanno suggerito che la salvia sclarea è efficace nel ridurre la pressione sanguigna.

È importante notare, tuttavia, che l'olio di salvia - a differenza dell'olio di salvia sclarea - può aumentare la pressione sanguigna.

Incenso

L'incenso è comunemente usato per le sue proprietà anti-infiammatorie, oltre a essere usato per combattere l'ansia. Questi effetti possono anche aiutare a ridurre la pressione alta; tuttavia, le persone possono avere ancora la pressione alta anche quando si sentono rilassati.

Lavanda

La lavanda è un olio popolare per ridurre lo stress e l'ansia. In uno studio del 2006  e uno del  2012 , gli scienziati hanno confermato che una miscela di oli, compresa la lavanda, potrebbe ridurre la pressione alta se inalata.

neroli

I ricercatori hanno scoperto che i neroli possono ridurre lo stress e la pressione sanguigna se miscelati con oli di lavanda, ylang-ylang e maggiorana.

Rosa

Uno studio ha scoperto che quando l'olio di rosa viene applicato sulla pelle, può ridurre la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca, la frequenza respiratoria, i livelli di saturazione di ossigeno nel sangue e la temperatura della pelle.

 ha riferito che l'applicazione di olio di rosa sulla pelle può ridurre la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca, la frequenza respiratoria, i livelli di saturazione di ossigeno nel sangue e la temperatura della pelle.

Maggiorana Dolce

Un  piccolo studio del 2017 ha  riportato "notevoli cambiamenti" nella pressione sanguigna e nelle frequenze cardiache dei partecipanti che hanno inalato olio di maggiorana. Risultati simili sono stati riportati nello studio del 2012 menzionato in "Lavanda".

Valeriana

La valeriana è usata per migliorare il sonno e favorire la calma. Ha una lunga storia di utilizzo come aiuto per il sonno, ma l'olio essenziale può anche essere usato per trattare un lieve stress mentale e favorire il sonno. A causa di questi benefici, l'olio essenziale può aiutare a ridurre l'ipertensione in alcune persone.

Ylang-ylang

L'olio essenziale di ylang-ylang è stato usato  in combinazione  con altri oli per abbassare efficacemente la pressione sanguigna.

Un altro  piccolo studio  del 2013 ha trovato prove che l'inalazione di ylang-ylang può avere un effetto sedativo che può ridurre significativamente la pressione sanguigna.





Come usarli

Gli oli essenziali possono essere utilizzati in diversi modi, tra cui:

  • Mescolandoli in una lozione per il corpo senza profumo

  • Aggiungendo alcune gocce a un olio vettore, come olio di cocco o olio di mandorle dolci, e usando la miscela in un massaggio

  • Utilizzare un diffusore o un bruciatore a nafta

  • Aggiungi qualche goccia a un bagno caldo

  • Inspira il profumo direttamente dalla bottiglia.


Quanto sono efficaci gli oli essenziali per l'ipertensione?

La ricerca sugli olii essenziali per l'ipertensione è ancora molto limitata. Gli oli non devono essere usati in sostituzione dei farmaci prescritti.

I risultati variano da persona a persona e possono anche dipendere dal tipo di olio utilizzato da ciascun individuo.

In uno  studio del 2006 , 52 partecipanti con ipertensione sono stati assegnati a tre gruppi: un gruppo di oli essenziali, un gruppo placebo e un gruppo di controllo.

I partecipanti inseriti nel gruppo dell'olio essenziale hanno inalato una miscela di lavanda, ylang ylang e bergamotto una volta al giorno per 4 settimane. La loro pressione sanguigna e il loro polso venivano misurati due volte a settimana.

Le differenze tra i gruppi erano significative e suggerivano che l'inalazione di oli specifici potesse ridurre le risposte psicologiche allo stress, i livelli sierici di cortisolo e la pressione sanguigna.

Uno studio analogo è stato condotto nel 2012 con l'obiettivo di osservare gli effetti dell'inalazione di olio essenziale sulla pressione sanguigna e sui livelli di cortisolo salivare. Sono stati coinvolti 83 partecipanti con preipertensione o ipertensione.

I partecipanti al gruppo di oli essenziali hanno inalato una miscela di lavanda, ylang-ylang, maggiorana e neroli per 24 ore. È stato scoperto che dopo questo periodo, la pressione sanguigna dei partecipanti e i livelli di cortisolo salivare erano diminuiti significativamente rispetto a quelli nei gruppi placebo e controllo.

Tuttavia, in uno  studio del 2014 , i ricercatori hanno scoperto che l'esposizione al vapore di olio essenziale per più di 1 ora alla volta può essere dannosa per la salute cardiovascolare.  

È importante parlare con un medico prima di implementare l'uso di oli essenziali nel piano di trattamento e considerare gli oli essenziali solo come trattamenti complementari.


Sicurezza e rischi

Gli olii essenziali non comportano rischi importanti fintanto che vengono utilizzati come indicato. La Food and Drug Administration (FDA) considera la maggior parte degli oli "generalmente riconosciuta come sicura".

Devono essere prese le seguenti precauzioni:

  • Non ingerire oli essenziali e utilizzarli solo esternamente.

  • Diluire sempre gli oli con oli vettore prima di applicarli sulla pelle per evitare irritazioni cutanee.

  • Alcuni oli dovrebbero essere evitati da persone con asma, mal di testa o emicranie.

  • Discutere l'uso di oli essenziali con un medico o altri professionisti sanitari prima di provarli.

  • Non utilizzare oli essenziali vicino agli occhi. Se l'olio penetra nei tuoi occhi, sciacqualo accuratamente con acqua e contatta un medico.

  • Assicurati che gli oli usati provengano da marchi rinomati e assicurati che non siano scaduti.

  • Tenere gli oli lontano da bambini e animali.

  • Quando si spruzza o si diffondono oli, considerare altri nella zona: alcuni oli possono essere dannosi per le donne in gravidanza, i bambini e gli animali.

Se gli oli essenziali vengono ingeriti, si possono notare effetti avversi entro 30 minuti, sebbene possano essere necessarie fino a 4 ore per apparire.

Questi effetti possono includere:

  • irritazione della pelle

  • dolore, dolore o irritazione agli occhi

  • una tosse persistente

  • nausea e vomito

  • sonnolenza

  • fiato corto

  • convulsioni

  • coma

Se una persona ha ingerito olii essenziali, contattare il  controllo del veleno  o consultare un medico.


Oli essenziali durante la gravidanza o l'infanzia

L'uso di oli essenziali da parte di donne in gravidanza o intorno ai bambini è molto controverso. Ciò è dovuto alla preoccupazione che gli oli applicati localmente possano penetrare nella placenta e influenzare il feto e che le molecole inalate degli oli possano passare al feto attraverso il sangue.

Alcuni oli possono essere sicuri da usare durante la gravidanza - le donne in gravidanza devono consultare il proprio medico prima di utilizzare qualsiasi olio essenziale.

Nei bambini, esiste un rischio maggiore di tossicità da oli essenziali rispetto agli adulti. Una quantità minima di 2 millilitri può causare avvelenamenti significativi nei neonati.

Piccole quantità di alcuni oli possono essere sicure in determinate circostanze, ma come sempre, è necessario consultare un medico prima di utilizzare oli essenziali intorno ai bambini.

Dove trovare oli essenziali di qualità

A.S.I Insitute Sagl offre un catalogo di oli essenziali purissimi di alta qualità.


Sommario

Alcuni professionisti della salute naturale sostengono l'uso di oli essenziali per trattare la pressione alta. Tuttavia, ci sono poche ricerche per supportare l'uso di questi oli per questo scopo.

Gli olii essenziali non devono essere usati in alternativa a farmaci, alterazioni dietetiche e cambiamenti nello stile di vita per le persone con ipertensione.

Un medico dovrebbe essere consultato prima di utilizzare oli essenziali come trattamento complementare.


fonte:

https://www.the-cma.org.uk/Articles/Can-essential-oils-help-lower-hypertension-6267/


#oliessenziali

#asiinstitute

#naturopatia

#ipertensione


6 visualizzazioni

Contattaci

Italia: 02.09957922 - 371 335 9286 

info.italia@asiinstitute.com

Svizzera: +41 79 907 3366 - info.svizzera@asiinstitute.com

351 799 7706
  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • Black Instagram Icon
  • Black YouTube Icon
  • Black Google+ Icon

A.S.I. INSTITUTE Sagl

Sede legale: Via G.Tell 2 , CH-6883 Novazzano (TI)

Succursale Italia: P.zza Pio XI,2 Milano, sede operativa Via Socrate 26, Milano

© 2018 by Jess-Agency www.jessagency.com

 

71427321893 . 5197148 . 212309909 . 1888948 . 318798 . 372622777 . 589317318614 . 61931851971 . 54121381948​